Rassegna stampa

La Cucina Italiana parla di noi

RASSEGNA STAMPA

Bergamo, piccola grande capitale del cibo: ecco i posti da non perdere

La Cucina Italiana parla dei ristoranti imperdibili a Bergamo e provincia. Con grande sorpresa ci siamo anche noi. Grazie!

Ecco i locali, affermati o emergenti, di una città che ha ritrovato ultimamente la voglia di andare oltre i casoncelli e la polenta. E che non copia Milano…

Si sta bene a Bergamo, in ogni stagione. Soprattutto passeggiando per la Città Alta che ha la peculiarità di avere uno dei pochissimi centri storici dei capoluoghi italiani (assieme a Ferrara, Lucca, Verona, Padova, Treviso e Grosseto) a essere ancora completamente circondato dalle mura. Non a caso i bastioni veneti sono stati annoverati proprio nel 2017 tra i Patrimoni dell’umanità tutelati dall’UNESCO. Tutti i borghi esterni alle mura compongono la Città Bassa, che conserva nuclei storici insieme a zone più moderne. In ogni caso, in entrambe le città, si lavora tanto (tantissimo, secondo alcuni…), ma ci si diverte anche, e soprattutto a tavola.

Al Carroponte

Un grande spazio, arredato in stile post-industriale. L’idea è stata di Oscar Mazzoleni, grande professionista del vino che ha impostato questo locale a più anime (enoteca informale, wine bar, eno bistrò e ristorante) su una poderosa carta enoica, circa 1000 etichette di grandi e piccoli produttori, italiani e stranieri. Si beve benissimo, quindi, anche alla mescita e l’aperitivo è accompagnato da un mare di sfiziosità.

Photo credit: POV
Al Carroponte

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi